Viadotto Costaviola

Viadotto Costaviola

DEMOLIZIONE CON MICROCARICHE ESPLOSIVE

INCARICO : Progettazione esecutiva della demolizione e consulenza tecnica in corso di esecuzione

COMMITTENTE : General Smontaggi S.p.A.

SITO : A3 Salerno – Reggio Calabria

ANNO : 2014-2015

 

 

Il viadotto Costaviola, composta da 24 pile con una altezza variabile da circa 6 m a circa 45 m e da un impalcato avente una lunghezza complessiva di circa 1.312 m è stato oggetto di progetto esecutivo di demolizione. Le due carreggiate del viadotto correvano parallele ed affiancate l’una all’altra, la carreggiata nord si trovava ad una quota di imposta maggiore di circa 5 m rispetto alla carreggiata sud. Tutte le pile erano monolitiche a sezione rettangolare ed esclusione di 4 pile che erano una doppia stilata e poste a sostegno 4 travature Gerber da 140 m (circa 70 m di sbalzo da centro pile) che consentivano di scavalcare il vallone Condoleo.
Nel progetto di demolizione sono state previste varie tecniche demolitive dalla demolizione meccanica all’impiego di microcariche esplosive.In particolare per la demolizione delle travi Gerber è stata utilizzata la tecnica di demolizione con esplosivo. Il cinematismo di caduta delle travi Gerber è stato tale da allontanare il più possibile le macerie dal vallone.